Salta al contenuto
Consegna garantita tra le 48/72h
Consegna garantita tra le 48/72h

DEUTZ ROSÉ 2012 ASTUCCIATO

€71,90
Iva inclusa

Consegna entro 48/72 ore lavorative

A Reggio Calabria consegna in giornata

Denominazione:
Champagne AOC
Vitigni:
Pinot Noir 80%, Chardonnay 20%
Gradazione:
12%
Tipologia:
champagne
Formato:
75 cl
Allergeni:
Solfiti
Temperatura di servizio:
8/10°C
Degustalo con:
Piatti a base di pesce, Formaggi freschi

Consegna entro 48/72 ore lavorative

A Reggio Calabria consegna in giornata


Premi e riconoscimenti

JS

James Suckling:
92

WS

Wine Spectator:
93

RP

Robert Parker:
91

Descrizione del prodotto

Lo Champagne Rosé Brut realizzato dalla cantina Deutz si presenta nel calice con un colore rosa, leggermente tendente al ramato; il perlage è di grana fine e persistente. Al naso si avvicendano profumi ben presentati, incentrati principalmente su note di frutta, che pian piano risultano avvolte da sfumature tendenti allo speziato. All’assaggio è di corpo leggero, morbido, con un tannino lieve e un sorso decisamente rinfrescante, che può giovarsi di un gusto sapido molto coinvolgente. Una bollicina rosé a dir poco affascinante, da condividere con il proprio partner per celebrare i momenti più romantici.

La cantina

La Maison Deutz nasce nel 1838 ad Ay, nella regione della Champagne, fondata da Wiliam Deutz e Pierre Geldermann. Provenienti da Aquisgarana, i due si stabilirono ad Ay aprendo un piccolo negozio di vino. Fermamente intenzionati a produrre grandi vini a partire da un vigneto particolarmente vocato, acquistarono nel 1838 una prima parcella di terreno ed iniziarono a produrre uva, vinificandola nella loro cantina. Wiliam Deutz, che in precedenza aveva lavorato per Bollinger, dava il proprio apporto di esperienza nella coltivazione e nella vini...

Leggi di più

La Maison Deutz nasce nel 1838 ad Ay, nella regione della Champagne, fondata da Wiliam Deutz e Pierre Geldermann. Provenienti da Aquisgarana, i due si stabilirono ad Ay aprendo un piccolo negozio di vino. Fermamente intenzionati a produrre grandi vini a partire da un vigneto particolarmente vocato, acquistarono nel 1838 una prima parcella di terreno ed iniziarono a produrre uva, vinificandola nella loro cantina. Wiliam Deutz, che in precedenza aveva lavorato per Bollinger, dava il proprio apporto di esperienza nella coltivazione e nella vinificazione delle uve e Pierre Geldermann curava l’aspetto finanziario e commerciale della Maison. Negli anni a seguire la Maison Deutz fu costretta a cedere a Louis Roederer il 63% della proprietà, a seguito di alcuni investimenti falliti in Nuova Zelanda e negli Stati Uniti. Col tempo la Maison Deutz si è espansa con l’acquisizione di nuovi cru, sia nei dintorni di Ay, sia nella Cote des Blancs e annualmente produce circa 600mila bottiglie di ottimo Champagne. Le vigne di proprietà, però, non bastano a fornire la quantità necessaria di uva, perciò la Deutz si rivolge a coltivatori locali di provata perizia in grado di garantire un'impeccabile qualità del loro prodotto. Con l’avvento della Louis Reoderer, la cantina è stata completamente ristrutturata e modernizzata: i mosti fermentano in botti di acciaio in ciascuna delle quali è accuratamente trascritta la parcella da cui provengono le uve. Dopodiché i vini vengono messi a riposare nella cantina totalmente sotterranea, che giunge fino a 60 metri sotto il livello del terreno. Il processo produttivo di tutti gli champagne della Maison avviene sotto il controllo e la responsabilità di Fabrice Rosset.

Nascondi
Liquid error: Error in tag 'section' - 'globo-formbuilder' is not a valid section type